Il Material Design di Google
16 feb 2015

Il Material Design di Google

Presente in Graphic design

Guardando indietro, sembra ieri quando ci siamo sentiti entusiasti per la pubblicazione di siti in parallasse. Dopo che il Flat Design ha rimodernato ciò che veniva definito buon design, diversi trends sembrano aver migliorato e reso il web design più bello. Il 2015 è appena iniziato ed è ragionevole aspettarsi altri cambiamenti.

Durante la conferenza I/O 2014, Google ha infatti introdotto un nuovo linguaggio del visual design: il Material Design, realizzato per essere adattabile ai diversi dispositivi ed abbracciare un sistema d’interazione unificato la cui documentazione è gratuitamente disponibile online.

Il temine material è inteso come metafora, si riferisce ad uno spazio definito e la sua relazione con il movimento. L’interfaccia stessa è tattile, appare come fosse carta ed inchiostro ma digitale e più flessibile. Infatti il fondamento di questo design si basa su quanto “leggermente” la superfice interagisce con i movimenti, adattando al contempo una dimensione realistica allo spazio.
Material Design consente un aspetto più chiaro senza sacrificare la fisicità del mondo materiale, riservando particolare importanza al raggiungimento di una soddisfaciente esperienza di navigazione da parte dell’utente. Ripone il suo fondamento nella tipografia, nelle griglie, nel colore, nello spazio ed in altri elementi visivi atti ad enfatizzare la funzionalità. Questo nuovo stile vuole che una migliore estetica equivalga a dire migliore funzionalità, il movimento riflette le azioni dell’utente e gli permette di avere pieno contollo dell’interfaccia.

Nel Material Design, gli oggetti vengono proposti senza dover necessariamente interrompere la continuità della user experience. Il fulcro della sua applicazione è rendere il movimento significativo ed appropiato, mantenendo l’attenzione dell’utente attiva e focalizzata su un ambiente chiaro ed agevole.

Il Material Design rappresenta veramente una soluzione grandiosa in quanto affronta con risolutezza i problemi reali e cangianti apportati dalla diversità e dal cambiamento irregolare di apparecchi e schermi. Ciò non è cosa di poco rilievo dato che è in grado di risolvere problemi che sino ad oggi hanno tenuto i web designers svegli tutta la notte.

Si potrebbe definire Material Design una combinazione intrigante di chiarezza, eleganza visiva e flessibilità.